non fare ad alcun essere vivente ciò che non vorresti fosse fatto a te...

Cani all'asta (asta della vergogna)

Foto d'archivio: un canile


Parma, 6 dicembre 2007 - L'istituto vendite giudiziarie di Parma non si ferma davanti a nulla e mette sei cani all'asta. Gli animali, dopo essere stati pignorati ai loro proprietari, andati in fallimento sono finiti negli ingranaggi della burocrazia. L'asta e' andata deserta, ma i sei animali saranno nuovamente 'battuti' il prossimo 20 dicembre. L'ente nazionale per la protezione animali ha lanciato un appello per porre fine a questa pratica: per impedire cioe' che incolpevoli cani e gatti vengano separati con la forza dai loro padroni per ripagarne i debiti.

All'asta sono andati Lara e Astra, due meticcie di pastore tedesco di un anno, dotate di microchip e cresciute insieme. La stessa sorte e' toccata ad altri quattro cuccioli, due volpini e due bassotti, pignorati agli stessi proprietari''.

La battaglia dell'Enpa, al di la' del caso emiliano e' rivolta direttamente al Parlamento perche' risolva una volta per tutte la questione. ''Ora basta mettere in vendita animali d'affezione - spiega la presidente dell'Enpa di Parma Lella Gialdi - a Roma si sta portando avanti una proposta di legge dove si parla persino di inserirli nello stato di famiglia. L'ex articolo 727 del codice penale li equipara alle persone per quanto riguarda i maltrattamenti ed il diritto alla vita, ma il codice civile ancora li considera semplicemente dei beni materiali. E' un contrasto che va risolto al piu' presto. Per alcune persone i cani sono come i figli: provate a pensare se in futuro mettessero in vendita i vostri bambini''.


La sorte di Lara e Astra e degli altri quattro cuccioli tornera' all'asta il 20 dicembre. ''Noi ci saremo - conclude la Gialdi - ed e' nostra intenzione acquistarli per poi poterli dare in adozione a persone di fiducia. Non ci fermeremo''


334 1051030

Se vedi un cane abbandonato

in autostrada

Il tuo sms sarà inoltrato alla sede più vicina della Polizia Stradale che attiverà le necessarie operazioni di emergenza.

Ricordati di specificare la località, la direzione di marcia e l’ora dell’avvistamento.

Più dettagli saranno inviati e più facile sarà intervenire.


Adotta un Cane (e qualche Lupo)!