non fare ad alcun essere vivente ciò che non vorresti fosse fatto a te...

Cane da orso della Carelia (Karjalankarhukoira)



Discendente del lupo artico, il Cane da orso della Carelia ha origini russe, successivamente è stato trapiantato in Finlandia

Origine, classificazione e cenni storici

Origine: Finlandia.
Classificazione F.C.I.: Gruppo 5 - cani di tipo spitz e di tipo primitivo.

Le origini del Cane da Orso della Carelia sono antichissime, è stata utilizzata per lunghissimo tempo nelle zone del lago Pagoda, di Olonets e della Carelia russa, da cui prende il nome, per le più svariate forme di caccia. La specializzazione di questa razza è la caccia all’Orso e all’Alce. L’allevamento effettivo di questa razza iniziò nel 1936. si cercava di creare un cane con grandi doti di resistenza, robusto e soprattutto capace di essere un ottimo cane per la caccia alla selvaggina di grossa taglia. Il primo Standard di razza fu redatto nell’anno 1945. La razza oggi è molto diffusa nel proprio Paese natale.

Cane di media taglia e mole, della famiglia degli spitz. Colore nero e bianco. Possiede una costruzione forte, robusta e solida. Nel suo aspetto è leggermente più lungo che alto, possiede un pelo spesso, le sue orecchie sono portate dritte.

Il Cane da orso della Carelia è incline alla caccia, non si comporta come un segugio: viene spesso utilizzato, infatti, per la caccia di grandi mammiferi, come l’orso, l’alce, il cinghiale.

Ha olfatto finissimo, una vista molto acuta e udito estremamente sensibile: può quindi avvertire la selvaggina anche a due chilometri di distanza. Caratteristica principale del suo comportamento venatorio è il saper tenere a bada la preda, in attesa del suo padrone.

Carattere

Il suo temperamento è di natura equilibrata. È talvolta un poco riservato ed indipendente. È una razza indubbiamente sicura di sé. Ha un istinto al combattimento molto sviluppato dato che la razza è stata sempre selezionata per cacciare animali selvatici di grandi dimensioni. Non si dimostra mai aggressivo nei confronti delle persone, anche se le considera estranee. Si può dimostrare aggressivo solo nei confronti di suoi simili. la razza coopera attivamente alla caccia. Possiede un senso olfattivo estremamente sviluppato ed anche gli altri sensi sono discreti. Il senso dell’orientamento è estremamente elevato.

Il careliano è un cane fiero, intraprendente, coraggioso, vigoroso ma anche assai affettuoso e molto di compagnia. Essendo un cane nordico è talvolta riservato. È proprio per il suo carattere, oltre che per le sue capacità, che viene utilizzato per le grandi battute di caccia. Ha un istinto al combattimento molto sviluppato dato che la razza è stata sempre selezionata per cacciare animali selvatici di grandi dimensioni.

Non si dimostra mai aggressivo nei confronti delle persone, che comunque le considera estranee. Si può dimostrare aggressivo solo nei confronti dei suoi simili, il più delle volte per difendersi.

La razza coopera attivamente alla caccia. Possiede un senso olfattivo estremamente sviluppato ed anche gli altri sensi sono discreti. Il senso dell’orientamento è estremamente elevato.


Fra le popolazioni del Baltico si distingue come uno dei cani più socievoli, il più adatto alla compagnia con l’uomo. È un cane molto sensibile, poco adatto a piccoli spazi e alla non attività e soprattutto alla mancanza di attenzione.


334 1051030

Se vedi un cane abbandonato

in autostrada

Il tuo sms sarà inoltrato alla sede più vicina della Polizia Stradale che attiverà le necessarie operazioni di emergenza.

Ricordati di specificare la località, la direzione di marcia e l’ora dell’avvistamento.

Più dettagli saranno inviati e più facile sarà intervenire.


Adotta un Cane (e qualche Lupo)!